No alle alleanze universitarie elitarie, sì all’internazionalizzazione per tutte le università

By 2 novembre 2018Università

NO ALLE ALLEANZE UNIVERSITARIE ELITARIE, SI’ ALL’ INTERNAZIONALIZZAZIONE PER TUTTE LE UNIVERSITA’

Il 24 ottobre 2018 la Commissione Europea ha pubblicato un bando per le “European Universities Initiatives”, una competizione che premierà alleanze di almeno tre università europee. Questo progetto pilota dovrebbe creare, entro il 2024, venti “Università Europee”, pensate come i nuovi centri d’eccellenza del sistema d’istruzione dell’Unione Europea. Noi,  come unioni studentesche di diversi Paesi, sosteniamo la creazione e il rafforzamento di istituti d’istruzione superiore in tutta Europa. Tuttavia, come Topics, consideriamo tale iniziativa come un ulteriore passo verso l’elitarizzazione delle università, poiché le università più forti verranno ulteriormente finanziate e riceveranno un nuovo “certificato di superiorità”.
Insieme alla European Students’ Union, critichiamo il tentativo di creare un sistema d’istruzione europeo a due velocità, con una differenziazione di status fra le normali università che non parteciperanno alla competizione, che diventerebbero semplici università “nazionali”, mentre tali Alleanze di Università avranno lo status ufficiale di “Università Europee”, e nel futuro avranno anche un differente statuto giuridico. L’elitarismo insito nel progetto è dimostrato inoltre dal poco tempo dato alle università per formare le alleanze e proporre i progetti – 4 mesi, da ottobre a febbraio – il che permetterà la partecipazione al progetto solo alle grandi università con reti di collaborazione internazionali già forti. A ciò si aggiunga l’annuncio, addirittura prima della pubblicazione del bando della Commissione Europea, della creazione di due Alleanze di Università Europee, da parte dell’Università di Bologna ad aprile e dell’Université Libre de Bruxelles ad ottobre. Inoltre, nel bando non sono indicati, come requisiti, l’uguaglianza e l’inclusione degli studenti per quanto riguarda le condizioni di accesso, selezione, tassazione e diritto allo studio. Né viene richiesta la rappresentanza degli studenti in quelli che saranno gli organi comuni di queste Alleanze di Università Europee.

 

Al posto di progetti elitari chiusi all’interno dell’Unione Europea, crediamo sia necessario sostenere l’internazionalizzazione in Europa e oltre, senza dimenticare che alcune università e alcune fasce della popolazione studentesca sono già oggi alla periferia di tali processi senza che la loro inclusione sia considerata una priorità. Gli studenti devono essere al centro di tali processi, al fine di creare un sistema d’istruzione che sia inclusivo e aperto a  tutti, quale che sia la provenienza. Crediamo che l’Erasmus per tutti, inteso sia come sua estensione ai Paesi dello Spazio Europeo d’Istruzione Superiore, sia in termini di partecipazione di tutti i settori della popolazione studentesca, serva meglio il progetto d’integrazione dei popoli europei rispetto ad un sistema di Alleanze di Università Europee accessibili solo a pochi.

 

In un periodo di risorgenza dell’estrema destra e di ritorno di sentimenti d’isolamento nazionale, crediamo che incentrare iniziative su poche università dell’Unione Europea non può essere il cammino giusto d’integrazione!

 

FEF – Fédération des Étudiant-e-s Francophones (Belgio)

fzs – freier zusammenschluss von studentInnenschaften (Germania)

ÖH – Österreichische Hochschülerinnen- und Hochschülerschaft (Austria)

UDU – Unione degli Universitari (Italia)

UNEF – Union Nationale des Étudiants de France (Francia)

UNEL – Union Nationale des Étudiant-e-s du Luxembourg (Lussemburgo)

VSS – UNES – USU Unione Svizzera degli Universitari

 

Qui il comunicato stampa della Commissione Europea sulla European Universities Initiative: http://europa.eu/rapid/press-release_IP-18-6170_en.htm?fbclid=IwAR3h4GA4AQn2u8E6J_W6lDEtOnZPk4NAHZihK3v3kKG3aj3hQpd-TO2cR1k

 

Qui il comunicato stampa della European Students’ Union sul tema: https://www.esu-online.org/?news=esu-concerned-european-universities-network&fbclid=IwAR2-ASY5rMMAmNnvCicYWg03TFnQ0CV_cH2u-r7j0CZMgwuSdvpESpVp0lY

 

Qui lo statement dell’ESU sul futuro dell’istruzione superiore in Europa: https://www.esu-online.org/?policy=statement-european-education-area&fbclid=IwAR2ULMLqbaQSAv4n6OsRvLlHTuTbQJ28MKsT1JbESKPDR4kQ-O-95J1PwwU