Chiarimenti in merito ai test d’accesso per i corsi a numero programmato nazionale 2019

Chiarimenti in merito ai test d’accesso per i corsi a numero programmato nazionale 2019

Nelle date dal 3 al 12 settembre si sono svolti i test per l’ammissione ai corsi di laurea in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, Medicina Veterinaria, Formazione Primaria, Architettuta e Medicina in Lingua Inglese per l’anno accademico 2019/2020.

Ci teniamo a precisare che come Unione degli Universitari non abbiamo ancora avviato ricorsi nell’ambito dei test a Numero Programmato Nazionale, ma che, avvalendosi del patrocinio dello Studio legale Michele Bonetti & Partners sta raccogliendo le segnalazioni di tutti i candidati che si sono cimentati nelle prove. A tal fine invitiamo tutti gli aspiranti studenti delle predette facoltà ad inviare all’indirizzo mail dell’UDU (ricorsi@unionedegliuniversitari.it) e dello Studio legale Bonetti (info@avvocatomichelebonetti.it) le proprie segnalazioni, osservazioni o rilievi sui test appena svolti e ad indicare eventuali irregolarità riscontrate durante lo svolgimento degli stessi.

Le Vostre segnalazioni non avranno carattere vincolante per l’adesione ad un eventuale ricorso, ma verranno utilizzate dallo studio legale per analizzare lo svolgimento dei fatti per questo anno accademico. Successivamente verranno pubblicate ulteriori news ove riporteremo le indicazioni per le fasi successive, ovvero l’organizzazione di riunioni, nonché la predisposizione di moduli per l’adesione.

Laddove in taluna sede si siano verificate situazioni particolari ed apparentemente gravi, vi rimettiamo in allegato un modello di istanza di accesso agli atti, che potrete compilare ed inoltrare, via raccomandata, tramite pec o e-mail, all’Ateneo di riferimento ed al Ministero.

Per completezza di informazioni, vi rimettiamo inoltre il seguente link, ove vengono illustrate le modalità e le finalità dei corsi liberi previsti dall’art. 6 del Regio Decreto del 4 giugno 1938 n. 1269, che dà la possibilità di frequentare e sostenere due esami a coloro che non hanno passato il test di ammissione.