AL VIA IL MAXI RICORSO UDU NELLA BATTAGLIA CONTRO IL NUMERO CHIUSO

By 9 settembre 2013Senza categoria

Carissimi,
tutti voi conoscete i successi e le vittorie dell’Unione degli Universitari nella battaglia contro il numero chiuso. Sono anni che la nostra organizzazione non molla la presa su questo argomento e ora, con questo iniquo sistema del bonus maturità, sentiamo di trovarci ad un bivio. Dopo questo bivio ci potrà essere la svolta.
L’UDU, con il patrocinio dello Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners, ha deciso di proseguire anche per questo anno accademico nella battaglia contro il numero chiuso, sferzando un durissimo colpo al muro dello sbarramento al libero accesso all’Università.
Non possiamo rimanere inerti dinanzi allo scempio posto in essere dal Ministro Profumo prima, e dal Ministro Carrozza oggi, sul calcolo dei percentili e del bonus maturità.
Vogliamo l’immediato ritiro del decreto, non accettiamo alcuna forma di compromesso e correttivo normativo. L’unica soluzione per noi accettabile è che il Ministro opti per la sospensione della L. 264/1999 (istitutiva del numero chiuso) per l’anno accademico 2013/2014.
Per raggiungere tutto ciò, l’Unione ha già pronto un nuovo MAXI-RICORSO UDU, al quale vi invitiamo ad aderire senza indugio.
Il MAXI-RICORSO UDU farà da volano per le ulteriori azioni individuali e semi-collettive finalizzate anch’esse a scardinare, una volta per tutte, il sistema dell’accesso programmato.
Il ricorso sarà finanziato e organizzato dalla nostra Associazione, senza fine di lucro, e con l’obiettivo di cambiare le regole del gioco e permettere ai nostri ricorrenti di immatricolarsi.
CHE COSA CHIEDIAMO?
Chiediamo l’abolizione del Decreto Ministeriale (Carrozza) censurando il sistema dei percentili e del bonus maturità, a nostro avviso palesemente incostituzionale e discordante dallo stesso decreto Fioroni istitutivo della legge. Riteniamo inoltre che le determinazioni per giungere ai quesiti siano altrettanto oscure e non trasparenti, e come tale generino domande errate, fuori programma e senza senso nelle prove effettuate e che si effettueranno e per le quali vi è stata anche la violazione dell’anonimato.
Lo stesso Ministro Carrozza, nel suo decreto confessa che per quest’anno la determinazione dei posti disponibili  è stata effettuata senza alcuna istruttoria in quanto il Ministero non ha avuto il tempo necessario. Riteniamo che il numero dei posti disponibili sia di gran lunga superiore a quello indicato dal D.M.
QUALI SONO GLI OBIETTIVI?
L’obiettivo è quello di far cadere il sistema dell’accesso programmato e di ottenere l’accesso libero alle università o comunque di far immatricolare in sovrannumero tutti i ricorrenti dell’UDU, come già accaduto negli anni precedenti.
Come già sosteniamo dal 2007 il diritto allo studio in quanto diritto primario della persona può essere compresso solo nel contemperamento degli interessi e al cospetto di una procedura del tutto regolare. Nel momento in cui vi siano anche delle minime illegittimità, il diritto allo studio, in quanto diritto della persona, si riespande e permette l’iscrizione del ricorrente in soprannumero.
Tali tesi caratterizza oramai da numerosi anni la nostra azione amministrativa e dopo la storica sentenza del TAR Lazio, ad oggi è condivisa ed accolta dai TAR nazionali ed in ultimo anche dal Consiglio di Stato.
A CHI E’ RIVOLTO IL MAXI-RICORSO?
Il ricorso è volto a tutti gli studenti contrari al numero chiuso che abbiano partecipato ai test per l’a.a. 2013/2014.
Vi chiediamo però, anche al fine di valutare ogni situazione di compilare con attenzione la scheda UDU sul numero chiuso (sotto allegata) e di seguire attentamente le istruzioni per l’adesione sotto riportate.
QUANTO MI COSTERA’?
Questo ricorso ha per noi un significato importantissimo e trascende l’aspetto economico.
Costituisce un’ulteriore, importante, tappa per la battaglia contro l’accesso programmato.
L’Unione coprirà tutte le spese autofinanziandosi. Quello che vi richiediamo è solo una partecipazione simbolica di € 10,00, omnicomprensivi.
POSSO FARE ALTRI RICORSI INSIEME A QUELLO DELL’UDU?
Nel nostro ordinamento non è concesso proporre due volte la stessa domanda, pertanto per aderire a questa grande azione dovrete rinunciare ad altri ricorsi aventi le stesse finalità.
Il MAXI RICORSO UDU è finalizzato ad avanzare censure collettive mentre per specifiche esigenze e censure è possibile contattare lo Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners per avere delucidazioni su ricorsi individuali e semicollettivi, usufruendo di una prima consulenza gratuita.
QUANDO SCADE L’ADESIONE AL RICORSO?
Il termine per aderire al ricorso scade il 20 settembre 2013 salvo proroghe, ultimo giorno utile per spedire il vostro plico mediante raccomandata a.r. allo Studio Legale Avv. Michele Bonetti & Partners (Via S. Tommaso D’Aquino 47 – Roma 00136). Vi chiediamo la cortesia di indicare sulla busta la dicitura “MAXI RICORSO UDU” e l’indicazione del corso di laurea preferito (ad es. Medicina, Odontoiatria, Veterinaria, Architettura, etc.).
Invitiamo tutti a procedere con l’adesione il prima possibile in quanto si valuterà l’opportunità di chiedere un provvedimento in via di urgenza.
Il plico inviato con raccomandata a.r. deve contenere:
– una procura sottoscritta in originale e completa dei dati richiesti;
– una scheda di adesione completa in tutte le sue parti;
– una fotocopia del documento di identità;
– una copia del foglio contenente username e password consegnate il giorno della prova per l’accesso al sito www.accessoprogrammato.miur.it;
– una copia del bonifico effettuato sulle coordinate bancarie in allegato.
Si prega di scrivere in stampatello e in calligrafia leggibile.
Contatti:
Studio Legale Michele Bonetti Avvocato & Partners
via S. Tommaso D’Aquino 47 Roma 00136
ph. 06.3728853 – 06.39749383
mob. 349.4216026
fax 06.64564197
facebook Michele Bonetti
skype Avvocato Michele Bonetti
info@avvocatomichelebonetti.it
www.avvocatomichelebonetti.it

 

SCHEDA DEL CANDIDATO – 2013 udu 

procura_1

coord_Cariparma_-_per_udu_n.c.