CNSU: la Giannini incontra il CNSU e interviene sulle problematiche dell’università italiana / ora deve portare avanti gli impegni presi durante l’incontro.

By 6 marzo 2015Università

Oggi il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari (CNSU) ha incontrato il Ministro dell’Istruzione Giannini. Durante l’incontro sono stati affrontati numerosi temi che erano stati toccati da mozioni discusse all’interno dell’Organo

In primo luogo si è parlato della questione di Scienze Politiche, per cui la Giannini si è impegnata ad accelerare il processo di formazione del decreto sulle classi concorsuali per l’accesso all’insegnamento, condividendo la necessità di inserire la classe di laurea di scienze politiche tra quelle che potranno accedere al concorso.

Poi il Ministro è intervenuta sulle magistrali abilitanti previste dal piano “La Buona Scuola”, assicurando un confronto con il CNSU e dicendo che non ci sono tempi certi per l’attivazione: l’idea sarebbe quella di farle partire dall’ a.a. 2016/2017, ma per verificarne l’efficacia e l’impatto con l’attuale sistema bisogna attendere almeno la conclusione del primo ciclo. Ha assicurato, inoltre, l’attivazione di un TFA transitorio nel 2016.

Parlando infine sulla riforma dei Livelli Essenziali delle Prestazioni riguardo il Diritto allo Studio, il Ministro ha assicurato che in due settimane verrà convocato il tavolo sui LEP e che anche in questo caso sarà previsto un confronto con il l’organo.

Andrea Fiorini, Presidente del CNSU, dichiara: “Il confronto con il Ministro è stato positivo perché abbiamo potuto presentare alcune delle tematiche affrontate in quest’anno e mezzo di lavoro dell’organo, non solo relativamente a temi di carattere generale, ma anche questioni che riguardano la vita di ogni giorno degli studenti, ricevendo delle risposte su punti specifici. Ci auguriamo che con oggi si apra, finalmente, un percorso di confronto costante in cui il CNSU possa essere riconosciuto come organo portavoce dei problemi degli studenti e di elaborazione di proposte migliorative al sistema universitario. Sono contento della calendarizzazione del prossimo incontro con il Ministro tra due mesi, perché sembra andare verso questa direzione”.

2 Comments