Il Consiglio degli Studenti di Padova approva la Carta dei Diritti e dei Doveri degli Studenti e dei Dottorandi

By 23 marzo 2014dai territori

Giovedì 20 marzo, dopo mesi di lavoro, il Consiglio degli Studenti ha approvato la Carta dei Diritti e dei Doveri degli Studenti e dei Dottorandi. La palla ora passa al Senato Accademico, che dovrà approvare questo testo nei prossimi mesi.

La Carta dei Diritti (che può essere consultata su http://studentiper.eu/doc/cartadeidiritti.pdf ) è un documento importante nato da un proficuo confronto tra Studenti Per – Udu Padova e le altre realtà rappresentate nel Consiglio degli Studenti, volto a garantire la più ampia tutela dei diritti degli studenti che frequentano il nostro Ateneo.

La Carta copre tematiche di grande importanza e richiede all’Università molti provvedimenti in favore della condizione studentesca, sui quali chiediamo un serio impegno ed una presa di responsabilità da parte degli organi dell’Ateneo.

“Siamo molto soddisfatti, la carta prodotta dal Consiglio degli Studenti è il risultato di un percorso che ha visto l’Unione degli Universitari di Padova in prima linea fin dall’inizio per ottenerla. Dopo essere riusciti ad inserire la sua creazione nello Statuto dell’università di Padova e dopo aver approvato in CNSU la Carta Nazionale,  proposta sempre dall’UDU, arriviamo oggi ad un testo ampio e ricco, condiviso unanimemente da tutti i rappresentanti degli studenti. Ora lavoremo senza posa per portarla alla sua definitiva approvazione.” dichiara Marco Zabai, Coordinatore di Studenti Per – Udu Padova.

Tra i numerosi punti toccati dalla Carta, ci sentiamo in dovere di sottolineare alcune richieste di grande importanza, relativamente alle quali attendiamo un’adeguata risposta da parte dell’Università:

– un radicale miglioramento della gestione degli spazi dedicati alla didattica e delle aule studio, nonché una maggiore apertura nei confronti delle iniziative studentesche: a partire dalla tutela e valorizzazione dell’esperienza autogestita del “Pollaio”, le “common room” devono diventare una realtà per gli studenti della nostra università, colmando il divario che ci separa dagli altri paesi europei

– una didattica che veda la partecipazione attiva degli studenti nella sua valutazione e nella sua organizzazione, che sia sempre aggiornata nei metodi e nei contenuti, e soprattutto un’organizzazione degli esami il più possibile favorevole alle esigenze degli studenti: per questo motivo si chiede che gli studenti abbiano diritto a 7 appelli d’esame per ciascun insegnamento ogni anno, come già previsto dalla Carta dei Diritti nazionale approvata dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari. Quest’ultimo punto è stato aggiunto su proposta dei nostri Consiglieri nella seduta di approvazione.

– la tutela e valorizzazione delle attività di rappresentanza studentesca, contestualmente all’introduzione di forme di consultazione diretta degli studenti dell’Ateneo

– la valorizzazione e la promozione di tutte le forme di mobilità internazionale, che costituiscono un prezioso arricchimento dell’offerta didattica e che per questo meritano particolare attenzione e cura

– la tutela della figura del dottorando come studente a tutti gli effetti, oltre che come ricercatore: per questa ragione la Carta prevede una sezione interamente dedicata a questa particolare figura

Come Studenti Per – Udu Padova ci batteremo per l’approvazione della Carta dei Diritti: sempre dalla stessa parte, la tua.

4 Comments