Il governo s’impegni per le specializzazioni mediche – aumentare il finanziamento è indispensabile per superare il numero chiuso

By 5 giugno 2014Università

Interrogata a riguardo dal PD durante il question time di ieri alla Camera, il Ministro Giannini ha dichiarato che non ci sono risorse sufficienti ad aumentare il numero delle borse di Specializzazione medica almeno fino a 5.000 unità. I fondi, secondo il Ministro dell’Istruzione, sono stati parzialmente reperiti nel bilancio del suo Ministero, ma serve un impegno anche da parte del MEF e della Sanità.

Dichiara Gianluca Scuccimarra, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari: “. Lo stanziamento attuale, che basta a coprire poco più di 3.000 borse è del tutto insufficiente, è indispensabile aumentare la copertura e il Governo assieme ai ministeri coinvolti devono assolutamente reperire le risorse. Senza un aumento delle borse si restringerà ulteriormente il già grave collo di bottiglia della formazione medica post-laurea, privando migliaia di giovani laureati del diritto di portare a compimento il proprio percorso formativo e danneggiando, in prospettiva, anche le possibilità di turn-over nel Sistema Sanitario Nazionale. Se l’obbiettivo del Governo è quello di comprimere ulteriormente il Sistema Sanitario nazionale, lo dichiarassero apertamente”.

Conclude Scuccimarra: “Il rifinanziamento delle scuole di specializzazione è presupposto fondamentale per la riforma del sistema d’accesso all’università; la nostra battaglia contro il numero chiuso passa inevitabilmente per la richiesta di un aumento immediato della copertura e per una riforma delle specializzazioni mediche che ridiano prospettive a migliaia di giovani laureati, e per questo ci impegneremo.”

5 Comments