Napoli, UDU: Università Federico II rimborserà le tasse ai figli dei genitori inabili anche sotto il 66%

By 4 luglio 2012dai territori

A seguito della denuncia dell’Unione degli Universitari di Napoli in merito alla violazione della legge 118/71 che consente l’esenzione dalle tasse ai figli di genitori che percepiscono una pensione di inabilità, si è svolto stamattina un incontro con tra gli studenti, assistiti dall’avvocato Salvatore Romano presidente di Federconsumatori Napoli, e il Rettore Prof. Massimo Marrelli, il quale ha dichiarato che l’ateneo federiciano rimborserà tutti gli studenti

che hanno già pagato le rette a cui era stata negata l’esenzione.

Il rettore ha dichiarato “Si tratta di un errore di segreteria, il consiglio d’amministrazione,

infatti ha deliberato affinchè vi sia l’esenzione totale dalle tasse per gli studenti i cui genitori

percepiscono una pensione di inabilità lavorativa cosi come previsto dalla legge”

“Si tratta di una storica vittoria, in un contesto sociale già difficile, in cui i diritti degli studenti e dei più deboli vengono troppo spesso violati” afferma Giuseppe Sbrescia coordinatore UdU Napoli.
Sbrescia continua : “Diffonderemo la notizia a tutti gli studenti che hanno ingiustamente pagato le tasse, per garantire a tutti di ottenere il rimborso, vigilando che sia poi garantita l’esenzione anche negli anni accademici successivi”

“Grazie all’ottimo operato dell’UDU Napoli si è fatto rispettare un diritto. Come Unione degli Universitari non ci fermeremo qui” – spiega Michele Orezzi, coordinatore nazionale dell’Unione degli Universitari- “attraverso i nostri rappresentanti negli organi accademici vigileremo affinché questa norma sia rispettata in tutti gli atenei di tutto il Paese”.