Riaperta la VQR 2011-2014: alla fine vince la protesta #stopvqr

By 30 marzo 2016Università

logoANVUR_home-240x240L’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del sistema Universitario e della Ricerca) ha pubblicato nel tardo pomeriggio una nota sul proprio sito internet in cui annuncia la riapertura di una finestra straordinaria per il conferimento dei prodotti destinati alla VQR (Valutazione della Qualità della Ricerca) 2011-2014.

Jacopo Dionisio, coordinatore dell’Unione degli Universitari, dichiara: “Sostanzialmente viene riconosciuta la vittoria della protesta contro la VQR: nella nota pubblicata sul sito, l’ANVUR scrive che la finestra per il conferimento dei prodotti viene riaperta per far sì che i risultati possano essere effettivamente rappresentativi di tutte le università. La decisione di riaprire i termini di presentazione, che, come comunica l’ANVUR, è dovuta alla richiesta di alcuni Rettori, si rende necessaria a causa della non rappresentatività dei prodotti consegnati: dichiarazione che, di fatto, dimostra l’impatto sostanziale della protesta #stopvqr”.

Conclude il coordinatore dell’UDU: “Dopo le dichiarazioni del Presidente dell’ANVUR, Stefano Fantoni, in cui si minimizzava la protesta, all’indomani della chiusura delle procedure di consegna dei prodotti, questo fatto costituisce un duro colpo alla credibilità della VQR stessa. Questa, però, non può essere considerata una vittoria definitiva. Da questo punto bisogna partire per agire sui fattori alla base del boicottaggio della VQR 2011-2014: il sottofinanziamento del sistema universitario non è più sostenibile e non può essere combattuto distribuendo i tagli con meccanismi di presunta premialità. Gli slogan sempre più forti sui temi dell’Università e della Ricerca degli ultimi giorni risultano sempre più una presa in giro: bisogna programmare un rifinanziamento del sistema universitario nel suo complesso da subito”.