RICOMINCIO DAGLI STUDENTI-UDU: BASTA LAUREE TRUFFA / IL SINDACATO NAZIONALE DEGLI UNIVERSITARI E QUELLO DI ROMA 3, DOPO IL PRIMO RICORSO ALL’ANTI-TRUST PER UN CORSO DI STUDI LANCIANO LA CAMPAGNA NAZIONALE

By 24 maggio 2012Campagne

L’Unione degli Universitari e Il sindacato universitario di Roma Tre “Ricomincio dagli Studenti” annunciano una nuova collaborazione dopo il ricorso congiunto all’anti-trust per la prima volta rivolto ad un corso di studio. La collaborazione riprende il lavoro svolto insieme su Roma Tre per lanciarlo a livello nazionale “Basta lauree truffa”, il nome della campagna.

 

“Per la prima volta siamo ricorsi all’antitrust per un corso di studio- spiega Michele Orezzi, Coordinatore Nazionale dell’Unione degli Universitari-ma non ci fermiamo qui: vogliamo che tutti gli studenti che siano rimasti vittime di lauree truffa ci contattino per estende azioni simili in tutta Italia. Da oggi sul nostro sito (www.udu.it) ci sarà una sezione dedicata alle lauree truffa per raccogliere denunce e segnalazioni”.

 

Il sindacato universitario di Roma Tre “Ricomincio dagli studenti” si concentra sul proprio ateneo con l’avvio della campagna “ANCHE IO SONO UN EDUCATORE PROFESSIONALE”, associata ad una petizione pubblica con la quale intende chiedere al Governo di istituire un tavolo di confronto sulla figura dell’Educatore Professionale e definire finalmente le figure professionali sociali, come previsto nella legge 328/00.

 

L’interesse del sindacato universitario per tale argomento nasce circa un anno fa a causa di una spiacevole situazione verificatasi nella facoltà si Scienze della Formazione dell’ateneo romano, in cui il corso di studi in “Educatore Professionale di Comunità”, promuove sbocchi occupazionali nell’ambito pubblico sanitario, ingannando perciò gli studenti che non sono a conoscenza del decreto legge che lo impedisce (d.m. 520/98).
“Purtroppo”, afferma Stefania Foresi (coordinatrice di RDS nella facoltà di Scienze della Formazione), soltanto quando veniamo rifiutati nei concorsi per la figura di Educatore Professionale scopriamo che il nostro titolo di studio non è abilitante per lavorare nell’ambito sanitario pubblico. Per tanto per lanciare la nostra campagna abbiamo scelto di realizzare anche un video in cui descrivere in maniera chiara ed efficace questa situazione per sensibilizzare studenti e lavoratori sul problema.”

“Questa situazione è inaccettabile”, afferma Marco Salfi, portavoce di Ricomincio dagli Studenti, “sono 11 anni che il corso di studi EPC, attraverso la guida dello studente, promuove sbocchi occupazionali nelle ASL.”
“Per questo motivo insieme con l’Unione degli Universitari e l’avvocato Michele Bonetti, abbiamo già inoltrato atti di diffida al MIUR e all’ateneo Roma Tre, ed abbiamo avviato un ricorso all’Antitrust per accertare la presenza di pubblicità ingannevole.
Attualmente stiamo continuando a collaborare con l’avvocato Bonetti per valutare la possibilità di avviare nuove azioni legali, per una battaglia di giustizia e soprattutto per ridare dignità alla nostra figura professionale.”

Il video della campagna
http://youtu.be/JkIWvUH4KL0

La petizione della campagna
http://www.petizionepubblica.it/?pi=520328