UDU, Rete Studenti Medi e Arcigay Giovani : oggi in alto i cuori nelle piazze di tutta Italia per il matrimonio egualitario/lo stesso amore, gli stessi diritti #lostessosi

By 14 febbraio 2015Sociale

Come Unione degli Universitari e Rete degli studenti medi oggi, nella giornata di San Valentino, saremo alle Piazzate d’Amore che si terranno in più di 30 città Italiane con in alto i nostri cuori per dire si al matrimonio egualitario perché l’amore è lo stesso e lo devono essere pure i diritti.

Alberto Irone Portavoce della Rete degli Studenti Medi dichiara “Oggi parteciperemo alle Piazzate d’amore che si terranno in tutta Italia per dire che in tema d’amore non dovrebbero esserci discriminazioni di alcun genere. E’ necessario un cambiamento culturale che parta dai luoghi della conoscenza e che sia portatore di un messaggio chiaro ed inequivocabile: l’amore è lo stesso per tutti a prescindere dal proprio orientamento, e per tutti devono essere quei diritti che ne sono espressione (anche giuridica) come il matrimonio egualitario. ”

Raffaele Serra, co-coordinatore ArcigayGiovani continua “E’ fondamentale per noi di Arcigay e del movimento LGBT tutto la partecipazione delle studentesse e degli studenti alle Piazzate d’Amore perché questa è una battaglia di tutti per tutti e condividerla con l’UDU e la Rete degli Studenti Medi è naturale perché da sempre operiamo in fondo nello stesso ambito: la battaglia per la parità dei diritti”

Gianluca Scuccimarra Coordinatore dell’Unione degli Universitari conclude “Oggi siamo nelle piazze alzando i nostri cuori per dire che è #lostessosi e lo devono essere anche i diritti di chi ama! Crediamo in una società diversa, inclusiva, in cui i diritti siano a tutela di tutti e non solo di alcuni. La misura della civiltà di un Paese passa innanzitutto dai diritti civili e oggi lo ribadiamo in queste piazze, domani nelle nostre scuole e nelle nostre università, fino a quando quelle misure di civiltà che tutelano la libertà di tutti non saranno poste in essere. Oggi come ieri l’amore è lo stesso e lo devono essere anche i diritti!”

8 Comments