Unione degli Universitari

L'Unione degli Universitari è la più grande associazione di studenti e studentesse dell'università in Italia. Ogni giorno ci impegniamo per difendere i diritti degli studenti, dal livello locale a quello nazionale. E siamo sempre dalla stessa parte, quella degli studenti.

 

Contattaci!

L'Unione degli Universitari è presente in tantissimi atenei italiani. Da Nord a Sud, da Trento a Palermo ci puoi trovare nelle aule universitarie o sui social network, sempre a disposizione per chiarire un dubbio o risolvere un problema. Se vuoi puoi far parte anche tu dell'Unione degli Universitari! Cambia la tua università, contattaci!

 

Sempre dalla stessa parte!

L'Unione degli Universitari si batte ogni giorno perché sia garantito a tutte e a tutti il pieno diritto allo studio, per una formazione universitaria aperta, per il libero accesso al sapere. Siamo un sindacato studentesco, perché essere studenti significa avere dei diritti, essere dell'UDU significa difenderli!

News

Mondo

Approvato il “Decreto Sicurezza” in Consiglio dei Ministri

Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato all’unanimità il cosiddetto “Decreto Sicurezza”, che di fatto accorpa i provvedimenti che riguardano immigrazione e sicurezza. Il Governo così facendo tratta gli stranieri…
Numero Chiuso

Vittoria ricorso sui posti vacanti e apertura graduatorie 2017/2018: Governo ci ascolti e superi numero chiuso

Con una sentenza del TAR del Lazio pubblicata in data 14 settembre 2018, sono sopraggiunte importanti novità rispetto alla problematica dei quasi 2000 posti nelle facoltà a numero chiuso nazionale…
Numero Chiuso

Numero chiuso va superato per davvero! No a misure propaganda del Governo

Attraverso delle dichiarazioni rilasciate alla stampa questa mattina, il Ministro alla Salute Giulia Grillo ha proposto di superare l’attuale sistema di accesso  alla facoltà di medicina, ipotizzando un sistema alla…
Università

FFO 2018: aumentano le disuguaglianze nascoste, serve rivoluzionare sistema di finanziamento e investire su no-tax area

Il MIUR ha pubblicato questa mattina il riparto del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) delle università statali. Il capitolo generale di spesa passa da 6.981.890.720 euro del 2017 a 7.327.189.147…
Numero Chiuso
Test d’ingresso 2018 al via con Medicina. 18 anni di numero chiuso: oltre un milione di studenti esclusi dall’università!
Numero Chiuso
TEST SICURO – Guida ai test 2018
DSU e Accesso
Debito studentesco: boicottiamo il questionario sui prestiti d’onore!
dai territori
Infermieri: vittoria storica dell’UDU, 3,5 milioni di euro per l’assegno!
Numero Chiuso
Numero chiuso 2018: in totale +1300 posti!
CNSU
CNSU: approvato il Rapporto sulla Condizione Studentesca 2018!
Vedi tutte le news
Non andrà tutto bene - 17 Novembre 2020

Nella giornata internazionale dello studente ci piacerebbe dire che tutto andrà per il meglio, ma non è così.Non andrà tutto bene se non investiremo di nuovo nell'istruzione. Non andrà tutto bene senza un'università gratuita e accessibile a tutte e tutti. Non andrà tutto bene se non andremo diritti al futuro.La politica e le istituzioni ci ascoltino: date voce alla prossima generazione, noi ci siamo!Video da Studenti Per Udu Padova

Pubblicato da UDU - Unione degli Universitari su Martedì 17 novembre 2020
Istruzione gratuita? Si può fare!

L'istruzione gratuita si può fare!Portare la spesa per l'istruzione al 5% del PIL, utilizzare i fondi europei Next Generation EU, promuovere una riforma fiscale progressiva e combattere l'evasione fiscale. Questa è la ricetta per portare il nostro paese ai livelli europei e azzerare le tasse universitarie per tutte e tutti.Non è un'utopia. Si può fare. Grazie a Collettiva per questo video che spiega bene la nostra proposta, vogliamo Istruzione gratuita per il futuro del Paese!Firma anche tu al link: https://bit.ly/FirmaIstruzioneGratuita

Pubblicato da UDU - Unione degli Universitari su Martedì 10 novembre 2020

Facebook

UDU - Unione degli Universitari
UDU - Unione degli Universitari
L'ONU ha approvato questo mercoledì uno dei più grandi cambiamenti nella politica sulle droghe negli ultimi decenni, riconoscendo le proprietà terapeutiche della cannabis ed eliminandola dalla classificazione dei narcotici più pericolosi.

È bastata la votazione dei 53 Stati della Commissione sugli stupefacenti (l'organo esecutivo delle Nazioni Unite sulla politica in materia di droga) per ildeclassamento. L’Unione Europea ha votato compatta, unica eccezione per l’Ungheria.

Non possiamo fermarci qui: ora è il momento di legalizzare la cannabis anche per scopi ricreativi, togliendo una fetta di profitto importante alla criminalità organizzata e abbandonando un proibizionismo insensato e dannoso.

Legalizzare? Si può fare!

Instagram

 

Sempre dalla stessa parte!

 

Sempre dalla stessa parte!

 

Sempre dalla stessa parte!